Mini Serra Riscaldata per Germinazione e Talee: Guida alla scelta

Cerchi una Mini Serra Riscaldata per germinazione dei semi o per fare le talee?

In questo articolo scoprirai i migliori modelli disponibili e le loro caratteristiche per scegliere quella che più si adatta alle tue esigenze.

Questa serretta è l’ideale per far germinare semi di ortaggi (come il peperoncino o altri) e di piante ornamentali perché consente di mantenere al suo interno la temperatura e l’umidità più adatta.

Per far nascere le tue piantine è importante mantenere la giusta temperatura e umidità, perché:

  • se la temperatura è troppo bassa e ricca di umidità farebbe marcire il seme
  • se è troppo alta e secca non lo farebbe germogliare

Questa micro serra crea un ambiente ideale allo sviluppo del seme proprio come farebbe un vivaista professionista, solo molto più in piccolo.

Sei pronto? Cominciamo!

Mini Serra Riscaldata per Germinazione: caratteristiche da considerare

Mini Serra/Semenzaio (38x25x19cm) Riscaldata 12W
HORTOSOL 30w XXL grande mini serra Riscaldata plastica rigida 56x32x21 cm
Bio Green GTP Grand Top Semenzaio

Struttura

La struttura della miniserra riscaldata può essere di due tipi diversi: interamente in plastica oppure con telaio in alluminio ricoperto da nailon trasparente.

Nel primo caso troviamo un fondo, completo di serpentina riscaldante integrata e non visibile, dove inserire il terriccio o i dischi di torba e un coperchio trasparente munito di fori per la ventilazione.

Nel secondo caso, invece, il fondo è costituito da una rete metallica su cui è appoggiata la serpentina riscaldante, mentre il resto della struttura è realizzata in tubolare metallico ricoperto da nailon trasparente e apribile grazie a una cerniera a zip.

Non solo, la mini serra per germinazione con struttura in alluminio è generalmente più grossa di quella in plastica e questo consente di inserire più vaschette con i semi e addirittura delle piante già grandi.

Come funziona il riscaldamento

Il calore è prodotto da un tappetino riscaldante a funzionamento elettrico che necessita del collegamento a una presa elettrica per funzionare.

Questo tappetino può essere integrato e quindi non visibile, appoggiato sul fondo, o in alternativa inserito esternamente al disotto della serretta.

Nel caso il modello scelto preveda di lasciare il tappetino a vista sarebbe consigliabile coprirlo con altro materiale per evitare eventuali danneggiamenti accidentali.

Intendiamoci, è a tenuta stagna e quindi sicuro, però è pur sempre rivestito di materiale plastico tipo nailon che potrebbe danneggiarsi col passare del tempo se esposto al calpestio diretto di vasi o vaschette per la semina.

È silenzioso

Non fa rumore durante il funzionamento perché non ha parti in movimento ma solo una serpentina metallica che si surriscalda al passaggio dell’elettricità.

La temperatura delle mini serre riscaldate

mini serra riscaldata con termostatoLa temperatura interna della mini serra è condizionata da quella dell’ambiente esterno in cui è posizionata.

Per questo motivo, se la posizioni in casa dove hai 20 gradi lei riuscirà a raggiungere 25 – 30 gradi interni, ma se la posizioni in una stanza fredda, in una serra da giardino o direttamente all’esterno dove la temperatura è bassa non riuscirà a raggiungere la temperatura desiderata.

Per regolare la temperatura nella mini serra riscaldata per germinazione hai bisogno di un termostato che accenda e spenga in automatico il tappetino in base alle necessità.

Purtroppo la maggior parte dei modelli ne è sprovvisto, e in quel caso andrà acquistato a parte, ma il costo è comunque contenuto.

Con 30 – 40 € puoi prendere uno di quei termostati che si collegano tra la spina del tappetino e la presa elettrica nel muro.

Ora asciami dire una cosa.

Può sembrare una spesa inutile ed eccessiva ma in realtà non è così perché offre 2 importanti vantaggi non trascurabili:

  1. Risparmi sulla bolletta elettrica: che senso ha tenere accesa tutto il giorno la micro serra portandola anche oltre i 30 gradi se i semi delle tue piante germinano benissimo a 25 gradi? Quanta corrente elettrica sprecheresti?
  2. Eviti di cuocere i semi e dover ripetere la semina: va bene riscaldare i semini, ma fino a un certo punto. Devono germogliare, non cuocere in un forno.

CONSIGLIO PER RISPARMIARE: per aumentare l’efficacia del riscaldamento e diminuire la dispersione termica posiziona sotto la mini serra per germinazione un pannello di polistirolo o altro materiale isolante.

Regolazione dell’umidità

Mantenere un livello ottimale di umidità per i tuoi semi è importante.

Per questo motivo potresti valutare l’acquisto di un igrometro per monitorare costantemente il livello ed eventualmente intervenire con le aperture poste in alto o lateralmente la serretta per favorire la ventilazione.

Quanto consuma

In media si parte da 8 Watt e si superano anche i 60 Watt nei modelli più grossi.

Mini Serra Riscaldata: prezzo

Il prezzo parte da 30 € per i modelli più piccoli fino ad arrivare verso i 200 € per quelli più grossi.

Come avviene la semina

Nella serra per semenzaio la semina o la propagazione per tale può avvenire sia negli appositi dischetti di torba (tipo i Pastillas / Tacos de Turba Prensada para cultivo Jiffy 7 - 41mm (100x) ),  sia direttamente in vaschette riempite di terriccio.

Non c’è una regola precisa, puoi fare come meglio credi e sperimentare un po’ tutti i metodi per vedere quale si adatte meglio alle tue necessità.

Dove posizionare la mini serra riscaldata per germinazione

mini serra per germinazioneDi norma va tenuta in casa o comunque in un ambiente caldo perché questa piccola serra non è in grado di innalzare più di tanto la sua temperatura interna se all’esterno fa troppo freddo.

Quindi, va bene lasciarla anche in giardino o sul balcone ma di notte va ritirata in casa o rischi di perdere i semini a causa del freddo.

E se metto la micro serra nella serra da giardino?

Se la serra da giardino è riscaldata va bene, in alternativa dipende da quanto va giù la temperatura all’interno della serra, e senza riscaldamento, in pieno inverno andrà parecchio giù, quindi non è adatta.

Ovviamente se siamo in estate e fa caldo il problema non si pone e può  restare fuori tutto il tempo che vuole, ma attenzione agli sbalzi improvvisi di temperatura in caso di temporale.

In quel caso può scendere di molti gradi.

E considera un’altra cosa.

Fin quando i semi non germinano (i numero di giorni dipende dal tipo di pianta) non necessitano di luce e per questo puoi mettere la serra dove vuoi, anche in un locale buio.

Solo una volta che le piantine sono spuntate sei obbligato a posizionare la miniserra riscaldata in un punto ben illuminato dalla luce naturale.

Ovviamente la quantità di luce necessaria dipende dalla specie che hai seminato.

Se hai paura che dalla finestra entri poca luce perché mal esposta o coperta da alberi dovrai valutare un integrazione con una lampada apposita per la crescita delle pinte che sostituisce la luce solare.

I migliori modelli di serra per germinazione

Stewart 38cm Electric Propagator, Nero
566 Recensioni
Mini Serra/Semenzaio (38x25x19cm) Riscaldata 12W
71 Recensioni
Stewart 52cm Electric Propagator, Nero
568 Recensioni
HORTOSOL 30w XXL grande mini serra Riscaldata plastica rigida 56x32x21 cm
39 Recensioni
Germinatoio Garland riscaldato da davanzale, 3 vassoi
137 Recensioni
Garland New Fab 4 Propagatore Elettrico
396 Recensioni

Mini serra riscaldata con termostato incorporato

Bio Green GTP Grand Top Semenzaio
67 Recensioni

 

Se ti è piaciuto l’articolo sulla Mini Serra Riscaldata per Germinazione e Talee clicca MI PIACE e condividilo con gli amici

È Gratis e ci faresti davvero felici 😉

Alla prossima.

Vita in Giardino